Utilizziamo i cookie per permettere all'utente di usufruire al meglio del nostro sito Internet. Navigando, l'utente accetta l'uso dei cookie da parte nostra. La nostra policy sui cookie
Attiva l'uso di cookie per meglio usufruire del sito Internet. Consenti l'uso di cookie La nostra policy sui cookie

Struttura e tipologia di pelo

Lungo, corto, riccio, ispido, morbido o normale: ci sono tante varietà di pelo quante sono le razze canine. Le diverse tipologie si sono sviluppate, soprattutto nei cani, nel corso dell'evoluzione, mentre la struttura complessiva di pelle e pelo è piuttosto omogenea tra i vari animali.

Il pelo, o manto o pelliccia, è costituito da cheratina, una struttura proteica che si sviluppa a partire dai follicoli presenti nel derma, uno degli strati profondi della cute. Nell'uomo, da un follicolo si sviluppa un solo pelo, mentre negli animali vi sono due tipi di peli che crescono dallo stesso follicolo: il sottopelo e il pelo di protezione. Ogni pelo di protezione, o pelo primario, è circondato da 6 - 12 peli secondari, che costituiscono il sottopelo. Come suggerisce la parola, il sottopelo, si trova vicino alla pelle. Molto soffice e sottile, agisce come un isolante per via della sua elevata densità. Il pelo di protezione costituisce invece il manto vero e proprio ed è caratterizzato da una struttura più folta. Questo tipo di pelo, più spesso e lungo, si trova al di sopra del sottopelo. Il manto protegge dalle lesioni, forma un ulteriore strato isolante e, grazie alla colorazione caratteristica, influenza in larga misura l'aspetto dell'animale.

Le differenze tra i vari tipi di pelo dipendono sia dalla razza sia dal profilo genetico del singolo animale. Il manto viene classificato in base allo spessore, alla lunghezza e alla struttura del pelo. Ci sono animali senza pelo, animali a doppio pelo, cioè con peli principali e secondari, altri con pelo di protezione ma privi di sottopelo. Tipologia e lunghezza del pelo possono variare notevolmente a seconda della razza.

Le razze prive di pelo sono quasi o completamente glabre. Alcune sono caratterizzate da lunghe ciocche di pelo sul capo. È fondamentale proteggere e idratare in modo adeguato la pelle di questi animali.

Alcuni esempi di cani privi di pelo sono il cane nudo americano (AHT, American Hairless Terrier), il cane nudo cinese, il Khala, il Perro sin pelo del Perù (PIO, Peruvian Inca Orchid) e il cane nudo messicano (Xoloitzcuintle).
Esempi di gatti privi di pelo sono invece il Bramble, il Donskoy (Don Sphynx), il Dossow, il Peterbald, lo Sphynx e il Levkoy ucraino.

Le razze senza sottopelo hanno il pelo primario, ma non quello secondario. Spesso vengono definite come razze che non perdono pelo, ma in realtà la perdita di pelo si verifica ugualmente, anche se in quantità così ridotte da non essere percepita.
Nei seguenti link troverete maggiori informazioni sulle razze canine e feline prive di sottopelo per le quali non occorre uno strumento deShedding.

Le razze a doppio pelo sono caratterizzate dalla presenza di un sottopelo morbido (composto dai peli lanuginosi vicino alla pelle) e da una pelliccia più folta (pelo di protezione). I peli lanuginosi, soffici e sottili, si trovano molto vicino alla pelle e, per via della loro elevata densità, hanno un forte potere isolante. Molte delle razze più comuni sono a doppio pelo.

Il pelo delle razze a pelo corto si trova molto vicino al corpo. Spesso i cani a pelo corto hanno un manto principale più sviluppato rispetto al sottopelo. Vengono considerate razze a pelo corto quelle con una lunghezza di pelo inferiore a 5 cm.
Ad esempio, sono cani a pelo corto il Beagle, l'Irish Terrier, il levriero inglese a pelo raso (Greyhound), l'English Toy Terrier e il Boxer.
Esempi di gatti a pelo corto sono invece il siamese, il gatto americano a pelo corto (ASH, American Shorthair), il bengala e il gatto europeo (celtico dal pelo corto).

Le razze a pelo lungo sono quelle con pelo di oltre 5 cm.
Alcuni rappresentanti sono lo Shih Tzu, il Cocker Spaniel, il Golden Retriever, il Grande Munsterlander e il pastore tedesco.
Tra i gatti a pelo lungo vi sono il Maine Coon, il German Angora, il persiano e il gatto delle foreste norvegesi.

La tipologia di pelo dei conigli è leggermente diversa e varia anche in base alla razza.

Le razze a pelo normale hanno un pelo che va dai 2,2 ai 3,8 cm. Ciascun follicolo, del manto e del sottopelo, contiene circa 14 peli.
Le razze Rex sono caratterizzate dalla tipologia di pelo Rex, ovvero con follicoli che possono contenere fino a 50 peli. La lunghezza ideale è di circa 1,6 cm. Il manto risulta più corto e non supera la lunghezza del sottopelo.
Le razze Satin hanno un pelo Satin, ovvero pelo normale (2,2 - 3,8 cm) ma con fusto di diametro inferiore e trasparente. La struttura trasparente della fibra conferisce al manto una lucentezza eccezionale.
Le razze di tipo lana sono caratterizzate da un sottopelo molto lungo e da un manto di 10,1 - 12,7 cm.

Ricomincia la ricerca del prodotto?

Lorem ipsum dotor amet requiem

Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident